Sofia Fresia

Identità d’acqua

di Alice Cutullè

Nelle opere di Sofia Fresia emerge in maniera significativa la realtà quotidiana che la circonda, in particolare derivata dalla sua esperienza di nuotatrice, tramite cui l’artista

riflette sulla società di oggi, soprattutto sulle tematiche legate all’ambiente e al disagio giovanile. Più che all’analisi delle interazioni sociali, è interessata alla vita del singolo e alle difficoltà di tutti i giorni e, attraverso colori molto vivaci, invita l’osservatore ad abbandonare una visione pessimistica della realtà. La pandemia e la lettura di 1984 di George Orwell hanno ispirato l’artista a realizzare composizioni, che sembrano strizzare l’occhio alle composizioni surrealiste di Salvador Dalì e alle quinte teatrali metafisiche di Giorgio de Chirico, per riflettere sul senso di oppressione e spersonalizzazione a cui ognuno oggi sembra essere sottoposto.

I riferimenti costanti al mondo del nuoto, che la avvicinano alla serie delle Pools di David Hockney, richiamano inoltre al concetto di liquidità sociale introdotto da Zygmunt Bauman e al ruolo chiave dell’acqua per la vita sulla Terra.

New society_olio su tela di iuta_120x180 cm_1500euro
Nella giungla delle opportunità_olio e collage su tela di iuta_180x120 cm_1500euro
La chute_olio su tela_100x150 cm_1000euro
Il paradosso contemporaneo_olio su tela di iuta_120x180 cm_1500euro
In frantumi_olio su tela_100x150 cm_850 euro
Il principio di Archimede_olio su tela_80x120 cm_600euro
Camera di chiamata_olio su tela_120x100 cm_700euro
After training_olio su tela_50x50 cm_500euro
Deep in my mind_olio su tela di lino_150x222cm_2000euro
Identità in costruzione_olio e tessuto su tela_100x150 cm_1000euro
>Espone 6 opere presso Euromedical Service S.r.l.